• Loko, lo scivolo di fuoco

Tuffarsi all’interno di un vulcano in eruzione alto 17 metri e largo 12 scivolando su un fiume di lava incandescente per poi riemergere in una splendida piscina, tra palme e prati verdi è oggi possibile grazie a Loko, lo scivolo di fuoco del parco Acqua Village che accende la stagione estiva 2018 di Cecina, e non solo. La nuova attrazione acquatica realizzata dalla società Gespark, (proprietaria di Acqua Village), unica al mondo grazie alla tecnica di proiezione 3D Projection Mapping usata per la prima volta a 360°, si inserisce perfettamente nella collaudata e sempre più apprezzata offerta turistica della città di Cecina e della splendida provincia in cui è immersa. Ogni anno infatti si registrano nel Livornese più di 1milione e 300mila turisti (ultimo dato disponibile 2015), di cui 360mila provenienti da Paesi europei, in primis Olanda, Francia e Germania.Un risultato che affonda le radici in una sinergica collaborazione tra pubblico e privato finalizzata a valorizzare il territorio e in una comune idea di accoglienza, specie se si tratta di turismo familiare che trova in un ottimo rapporto qualità prezzo la sua principale leva di attrazione. «Ogni anno Acqua Village Cecina presenta nuovi servizi e attrazioni che lo rendono un parco tra i migliori e i più belli d’Italia – dichiarano il sindaco Samuele Lippi e l’assessore alle Attività produttive Antonio Giuseppe Costantino –. Un parco bellissimo che conferisce alla nostra città un valore aggiunto dal punto di vista turistico, diventato negli anni una delle sue attrazioni maggiori, per cui come Amministrazione comunale non possiamo che essere felici della presentazione di questo nuovo e unico, nel suo genere, scivolo di fuoco, certi che l’investimento avrà buoni ritorni per tutto il nostro territorio». «In questi 26 anni – dichiara Marcello Padroni, proprietario e fondatore di Acqua Village Water Parks – ho sempre creduto nelle grandi opportunità che offrono i parchi tematici e acquatici nella promozione turistica di un territorio, una risorsa anche in termini occupazionali, attrattivi ed economici. Nei 3 mesi di attività sono circa 350 gli operatori, fra bagnini, tecnici, personale della ristorazione, della sicurezza e operatori ecologici, che accolgono ogni anno nei parchi di Cecina e di Follonica una media di 273.000 visitatori, provenienti anche dall’estero (il 20%). Con l’apertura di Loko, prevediamo un aumento degli ospiti del parco del 7%. Sono sicuro che i risultati ottenuti fino a oggi porteranno nuove soluzioni sempre più innovative e collaborazioni sempre più virtuose fra pubblico e privato, per entrambe le parti».

Potrebbe anche interessarti